NOTIZIE

IL CALENDARIO DI MISS ITALIA 2020 PRESENTATO A VIENI DA ME

Data pubblicazione: 21-11-2019

IL CALENDARIO DI MISS ITALIA 2020 PRESENTATO A VIENI DA ME

L’omaggio alle città venete nelle foto di Carolina Stramare illustrato in TV

Oggi durante la trasmissione Vieni da me, condotta da Caterina Balivo, Carolina Stramare e Patrizia Mirigliani hanno presentato il calendario 2020 di Miss Italia.

Il calendario è stato illustrato per la prima volta come un libro raffinato, nella forma e nelle immagini, ed è un omaggio alle città venete che da anni ospitano il concorso: Jesolo, Venezia e Mestre alle quali, in questo particolare momento, Miss Italia si sente vicina con affetto e ammirazione.

Nato da un’idea di Patrizia Mirigliani, realizzato dal fotografo padovano Alberto Buzzanca, ha per protagonista Carolina Stramare, Miss Italia 2019, ripresa nelle località care a Miss Italia, a Murano e a Burano.

Il calendario è a disposizione della stampa e del pubblico che da oggi 21 novembre possono scaricarlo gratuitamente sul nostro sito.

I tatuaggi, l’equitazione e la moda, ecco le immagini. E’ il racconto di un grande sogno realizzato: diventare Miss Italia 2019. Ed è proprio nei luoghi in cui il desiderio di Carolina è divenuto realtà che sono state scattate le foto. La pubblicazione è infatti espressione di un dialogo corale tra tutte le anime del concorso di bellezza: "A partire dalle località che fanno innamorare e sognare i turisti di ogni parte del mondo. Perché Venezia, come Mestre e Jesolo, è infatti, la “casa” di Miss Italia – spiega Patrizia Mirigliani - tre luoghi con i quali abbiamo un legame profondo, perché è lì che si svolgono le Prefinali e le Finali. Per questo fanno parte del progetto del calendario, mentre ringrazio le istituzioni locali per il loro sostegno", conclude la patron. Oltre alle località del Veneto, nel progetto ci sono lo stile del fotografo padovano Alberto Buzzanca e la figura di una Miss Italia contemporanea, consapevole, appassionata di moda, di viaggi e dei tatuaggi (ne ha 11 sul suo corpo, e sono tutti autobiografici).

Lo storytelling del calendario, mese dopo mese, racconta questi aspetti in modo più o meno diretto: a Jesolo la miss posa per giugno in versione amazzone moderna, in camicia e shorts con il cavallo sul bagnasciuga (l’equitazione è la sua grande passione fin da bambina); ma anche da miss in bikini per agosto, mentre passeggia tra gli ombrelloni a fine giornata, e ancora avvolta in un caldo maglione e una gonna lunga dalle nuances tenui, per ottobre, sul pontile al crepuscolo, quando il cielo si tinge di rosa. Proseguendo, a Venezia Mestre Carolina viene immortalata, per luglio, davanti all’“M9-Museo del ’900” in tailleur bianco, mentre la storica piazza Ferretto viene scelta per la foto di marzo, con la torre sullo sfondo, con la miss in camicia stile rinascimentale e gonna longuette nera, ritratta in un’elegante silhouette accanto a un sofisticato levriero. A Venezia la più bella appare, per lo scatto di dicembre, come in un quadro sospesa nel tempo, all’interno del celebre Caffè Florian, frequentato da sommi poeti e illustri scrittori. Qui la “mise” è glamour, color rosso, protagonista di un’atmosfera dal sapore d’antan. Immancabile, poi, è lo scorcio iconico della città lagunare, con gondole e gondolieri, e la miss che sfoggia per il mese del Carnevale l’“Allegoria di Venezia”, un prezioso abito scultura di Antonia Sautter.

Ancora: tra i luoghi del calendario è protagonista l’Arsenale della Biennale, dove Carolina, per la foto di copertina, svela la sua schiena con i tatuaggi, ma non il volto. Su tutti, emerge il disegno su pelle che ricorda quello dell’attrice Angelina Jolie, ovvero una preghiera buddista che protegge la casa, gli affetti e che auspica la buona sorte. Miss Italia, per la foto di gennaio in costume intero con cappotto, posa nella stessa location, mentre per lo scatto di aprile, a fare da cornice è il panorama da cartolina sulla Torre che si trova a pochi passi dallo spazio d’arte contemporanea. Qui la protagonista è a fuoco in un avvolgente abito lungo color rosa ma, sullo sfondo, la città lagunare regala un romanticismo che emoziona. A Murano il set va da Carolina in paillettes nella fornace di una vetreria per novembre, alla Miss sul pontile con la corona per la foto di settembre, e l’affascinante Laguna in lontananza. A Burano, tra le case colorate che richiamano milioni di turisti ogni anno, la più bella veste per il mese di maggio i “panni” di una giovane turista curiosa a caccia dello scatto perfetto. La macchina fotografica analogica che porta con sé conferisce un tocco vintage all’immagine.

Il calendario è molto personale e, nella copertina, Carolina mostra non il volto bensì i tatuaggi sulla schiena per creare attesa e mistero sulla narrazione. Alla fine, le immagini dei 12 mesi svelano le peculiarità della Miss degli 80 anni del concorso di bellezza. E, questo, grazie all’occhio esperto di Buzzanca, che ha ereditato il mestiere dal padre, prima come inviato fotoreporter in giro per il mondo, poi concentrandosi sulla moda. Al progetto hanno lavorato la stylist Vanessa Barryos e Luigi Fioravanti, videomaker storico del concorso, che ha raccontato il backstage con le immagini dei set e le parole di Carolina sul sogno che sta vivendo.
Il calendario di Miss Italia 2019 è stato prodotto da Miren Srl, realizzato grazie ai contributi di Trivellato Industriali, con il Patrocinio di Vela, Comune di Venezia, Citypass Venezia Unica, Comune di Jesolo. Si ringraziano: Antonia Sautter per l’abito scultura del mese di febbraio “Allegoria di Venezia”, Hotel Elite di Jesolo Lido, il cavallo Joe Braun e Carla Zalla boutiques “Le Noir”.

Condividi la notizia





Contatta Miss Italia

Contatta Miss Italia

 

Italia | Roma
Phone: +39 063218484
Email: Redazione