#missfogo - Le Miss senza filtri!

NOTIZIE

LE CURVY DI MISS ITALIA VERSO … LA “DEMOCRAZIA DELLE TAGLIE”

LE CURVY DI MISS ITALIA VERSO … LA “DEMOCRAZIA DELLE TAGLIE”

17-07-2017 - All’insegna del motto “Eguaglianza”, cioè parità tra le taglie e, ancora meglio, forte di una nuova idea di “Democrazia delle taglie”, Miss Italia ha riunito a Roma centinaia di queste ragazze che fanno tanto discutere.  
Mentre si viaggia verso una rivoluzionaria normalità, che a Jesolo metterà di fronte ragazze con la “44-46” e miss, diciamo classiche, come siamo abituati a vedere nei concorsi di bellezza, in un celebre albergo di via Aurelia, il The Church Palace, è andato in scena il casting nazionale delle ragazze curvy di Miss Italia.
 
Sembrerebbe una contraddizione, ma è il bello di questa estate in cui il concorso di Patrizia Mirigliani lancia le sue sfide, una delle quali è centrata sul fatto che qui si indossa e si difende la “fascia curvy”, ma poi, quando le miss arrivano in Veneto, tutto torna pari, tutte sulla stessa linea. “Non è una novità da poco – ha detto la patron -  Ci siamo arrivati gradualmente: oggi si può dire ‘sì’ alla fascia curvy, che incoraggia tante ‘forme morbide’, che altrimenti, forse, sarebbero rimaste a casa, e ‘no’ a sfilate in passerella che discriminano le ragazze italiane. Ha scritto una ragazza in una lettera al quotidiano ‘La Stampa’: ‘mi auguro con tutta me stessa che le ragazze come me, più morbide, possano essere accettate. Fino ad allora chiamatemi pure curvy, se vi pare’.  La linea di cui la miss si fa portavoce è quella giusta. Proprio per questo – ha aggiunto la Mirigliani - ho deciso di lanciare la fascia ‘Very normal size’, che dice tutto”.
 
Intanto, tra le ragazze presentatesi nella Capitale, 15 sono state promosse direttamente a Jesolo e dieci saranno sottoposte al voto - dal 31 luglio al 21 agosto - sul sito www.missitalia.it per la scelta delle quattro per raggiungere il numero di 19, come gli altri titoli. La giuria del The Churh Palace è composta dalla miss curvy in carica, Fabiana Pastorino, dalla speaker radiofonica Fabiana Sera e dalla conduttrice televisiva Benedetta Mazza che nel 2008, come miss, sollevò il problema di cui ora si parla. Vale la pena ricordare che l’anno scorso la curvy Paola Torrente, con il suo secondo posto dietro Rachele Risaliti, ha sancito definitivamente il superamento dei canoni estetici stereotipati, e che la salernitana Vincenza Botti, classificandosi al terzo posto, ha portato nel 2015 per la prima volta la fascia curvy sul podio di Miss Italia.
 
Ecco i nomi delle 15 ragazze che hanno superato il casting, conquistando il posto alle prefinali di Jesolo:
 
N. 10 Rita Autiero (Napoli)
N. 14 Sara Fortuna (Roma)
N. 15 Daniela Mazzaferro (Macerata)
N. 23 Sara De Simone (Anguillara Sabazia-Rm)
N. 25 Maria Cristina Lucci (Bacoli-Na)
N. 29 Cristina Baiocco (Roma)
N. 34 Simona Giovino (Palermo)
N. 38 Angelica Cognetta (Santa Teresa di Gallura – OT)
N. 39 Federica Giovene (Caserta)
N. 41 Serena Corvino (Mondragone-Ce)
N. 43 Julieta Harrow (Torino)
N. 45 Ilaria Miele (Grumo Nevalo-Na)
N. 47 Cristina Cioschi (Teramo)
N. 50 Francesca Marasco (Torre Del Greco-Na)
N. 52 Valentina Granata (Villaricca-Na)
 
Andranno invece alle votazioni sul web, le seguenti dieci concorrenti:
N. 6 Anastasia Fiore (Trento)
N. 13 Angelica Palazzo (Martina Franca – Ta)
N. 17 Liliana Nicoletta (S. Marinella – Rm)
N. 19 Anna Maria Capaldo (Fidenza – Pr)
N. 24 Mariarita Grande (Afragola-Na)
N. 26 Silvia Rossi (Colle Brianza-Lc)
N. 30 Teresa Nesti (Loiano-Bo)
N. 35 Giulia Accardi (Marsala-Tp)
N. 46 Elisabetta La Rosa (Grottaferrata - Rm)
N. 57 Eleonora Bruno (Terracina-Lt)



Contatta Miss Italia

Contatta Miss Italia

 

Italia | Roma
Phone: +39 063218484
Email: Redazione